Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - La polizia russa ha intercettato e sequestrato un camion con 22 tonnellate di carne di contrabbando proveniente dall'America Latina e risultata surgelata nel 1974. Lo riferisce il quotidiano Gazeta.
La carne, del valore di due milioni di rubli (70 mila franchi circa), era stata trasportata con una nave nel porto di Odessa e poi trasferita in piccole partite nella regione di Belgorod, nella Russia occidentale, dove è stato scoperto anche un magazzino della banda di contrabbandieri russi e ucraini: due di loro sono finiri in prigione, altri due agli aresti domiciliari.
La carne veniva rivenduta con documenti contraffatti a Mosca e in altre città russa. "Purtoppo i clienti non hanno strumenti per difendersi in tali casi, perché la carne surgelata decenni fa non si distingue a prima vista da quella surgelata recentemente", ha spiegato Dmitri Ianin, che guida la la direzione della Confederazione Internazionale delle società di consumatori.
Secondo Viktor Tutilian, direttore del centro di ricerca dell'accademia russa delle scienze mediche, la carne congelata decenni fa è innocua se nel frattempo non è mai stata scongelata e non ha subito variazioni di temperatura.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS