Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un ex paziente sottoposto a interventi di chirurgia plastica è entrato in un ospedale di San Pietroburgo con una carabina avvolta in uno straccio, ha ucciso il vice primario della clinica e poi ha tentato di togliersi la vita.

È successo ieri all'ospedale Rzhd, clinica delle Ferrovie russe, come riferisce l'agenzia Tass. L'assassino è morto oggi nel reparto di pronto soccorso. Si tratta di un 34enne, che aveva subito due operazioni chirurgiche nella stessa struttura per la correzione del naso e delle orecchie.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS