Tutte le notizie in breve

Il presidente dell'Unione dei giornalisti di Mosca, Pavel Gusev, denuncia che "la polizia ha violato il diritto costituzionale dei giornalisti a raccogliere informazioni".

KEYSTONE/AP/ALEXANDER ZEMLIANICHENKO

(sda-ats)

Il presidente dell'Unione dei giornalisti di Mosca, Pavel Gusev, denuncia che "la polizia ha violato il diritto costituzionale dei giornalisti a raccogliere informazioni" fermando alcuni di loro durante le proteste di ieri organizzate dall'oppositore Alexiei Navalni.

"L'Unione dei giornalisti di Mosca - ha dichiarato Gusev - ha un accordo con il dipartimento di polizia per gli accrediti speciali dei giornalisti che coprono eventi pubblici. I nuovi capi del dipartimento di polizia cittadino o non ne sono a conoscenza o lo hanno ignorato per una qualche ragione". Tra le centinaia di persone fermate ieri a Mosca, ci sono stati almeno due giornalisti: Aleksandr Plushchev di Radio Eco di Mosca, e Alec Luhn del Guardian.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve