Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'opposizione russa oggi ricorda la morte del co-leader del partito Parnas Boris Nemtsov ucciso esattamente un anno fa sul ponte Bolshoi Moskvoretsky, nei pressi del Cremlino.

Alla marcia autorizzata dalle autorità - che si dispiegherà dallo Strastnoi Bulvar al Prospekt Akademika Sakharova, un itinerario 'storico' per le opposizioni - sono attese fino a 50mila persone.

Altri eventi si terranno nella capitale della regione Nizhniy Novgorod, dove l'ex vice premier è stato governatore negli anni Novanta, a San Pietroburgo, a Yaroslavl sul Volga, città dove Nemtsov era stato eletto al parlamento, e numerose altre città, incluso Londra. Familiari e amici continuano a chiedere che i responsabili dell'omicidio siano portati davanti alle giustizia.

"L'omicidio non è stato risolto", ha detto a Interfax l'avvocato della famiglia Vadim Prokhorov. "L'iniziativa penale tra chi ha commesso materialmente l'omicidio e chi lo ha commissionato è stata stralciata ed è ancora in corso di indagine, con Mukhudinov considerato l'unico sospettato e il suo movente non è ancora stato determinato". Ilya Yashin, vice presidente di Parnas, è convinto che le indagini sono state ostruite nel momento in cui è divenuto chiaro che la responsabilità ricadeva su 'alti papaveri' dell'amministrazione cecena.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS