Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'opposizione russa oggi ricorda la morte del co-leader del partito Parnas Boris Nemtsov ucciso esattamente un anno fa sul ponte Bolshoi Moskvoretsky, nei pressi del Cremlino.

Alla marcia autorizzata dalle autorità - che si dispiegherà dallo Strastnoi Bulvar al Prospekt Akademika Sakharova, un itinerario 'storico' per le opposizioni - sono attese fino a 50mila persone.

Altri eventi si terranno nella capitale della regione Nizhniy Novgorod, dove l'ex vice premier è stato governatore negli anni Novanta, a San Pietroburgo, a Yaroslavl sul Volga, città dove Nemtsov era stato eletto al parlamento, e numerose altre città, incluso Londra. Familiari e amici continuano a chiedere che i responsabili dell'omicidio siano portati davanti alle giustizia.

"L'omicidio non è stato risolto", ha detto a Interfax l'avvocato della famiglia Vadim Prokhorov. "L'iniziativa penale tra chi ha commesso materialmente l'omicidio e chi lo ha commissionato è stata stralciata ed è ancora in corso di indagine, con Mukhudinov considerato l'unico sospettato e il suo movente non è ancora stato determinato". Ilya Yashin, vice presidente di Parnas, è convinto che le indagini sono state ostruite nel momento in cui è divenuto chiaro che la responsabilità ricadeva su 'alti papaveri' dell'amministrazione cecena.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS