Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - È cominciato con la dichiarata volontà comune di voltare pagina nei rapporti tra i due Paesi l'incontro al Cremlino tra il neopresidente ucraino Viktor Ianukovich e il presidente russo Dmitri Medvedev.
"Spero che con la sua elezione a presidente ucraino ponga fine al periodo nero nei rapporti tra i due Paesi e dia loro una dinamica qualitativamente nuova", ha dichiarato Medvedev in immagini ritrasmessa dalla tv, auspicando che le nuove relazioni siano ispirate al pragmatismo e all'amicizia.
"Il nuovo potere ucraino cambierà i rapporti con la Russia e non saranno più così come sono stati negli ultimi cinque anni", ha assicurato Ianukovich, alla sua seconda visita ufficiale dopo quella a Bruxelles lunedì scorso.
In agenda figurano temi delicati, come i rapporti energetici e la permanenza della flotta russa del Mar Nero nella base di Sebastopoli.
Le relazioni tra i due Paesi erano degenerate sotto la presidenza di Viktor Iushenko, padre della rivoluzione arancione filo occidentale e convinto fautore dell'adesione di Kiev alla Ue e alla Nato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS