Navigation

Russiagate: colpo di scena nel caso Flynn, cadono accuse

L'ex consigliere alla sicurezza nazionale Michael Flynn si era dichiarato colpevole di aver mentito all'Fbi a proposito dei cuoi contatti segreti con un diplomatico di Mosca. Keystone/AP/MANUEL BALCE CENETA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 maggio 2020 - 21:25
(Keystone-ATS)

Il Dipartimento di giustizia americano ha lasciato cadere le accuse contro l'ex consigliere alla sicurezza nazionale Michael Flynn, coinvolto nel Russiagate e messo in stato di accusa dal procuratore speciale Robert Mueller.

Un vero e proprio colpo di scena, dopo che Flynn si era dichiarato colpevole di aver mentito all'Fbi a proposito dei cuoi contatti segreti con un diplomatico di Mosca.

La decisione è arrivata dopo che lo scorso mese il presidente Donald Trump aveva detto di considerare la grazia per il suo ex consigliere.

Trump si è subito detto molto felice per Flynn.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.