Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Donald Trump Jr.

KEYSTONE/AP/KATHY WILLENS

(sda-ats)

Donald Trump Jr ha twittato oltre 80 volte giovedì, per difendere il padre e attaccare l'ex direttore dell'Fbi James Comey durante la sua deposizione al Senato nel Russia-gate.

Un live-tweeting incalzante, aggressivo e puntuale, forse sollecitato o guidato dalla Casa Bianca o dai legali del presidente, che invece si e' distinto per non aver 'cinquettato': un silenzio rotto solo il giorno dopo.

Donald Trump jr, che insieme al fratello Eric gestisce le attività economiche della famiglia, è sempre stato molto attivo nella campagna del padre, di cui è stato uno dei rappresentanti più efficaci e controversi, e secondo alcuni avrebbe ambizioni politiche.

Alla Ap aveva già escluso di volersi candidare come governatore di Ny ma aveva lasciato aperta la porta: "forse un giorno, non è qualcosa che sto facendo ora, ma non si sa mai, è una cosa affascinante".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS