Navigation

Russiagate: ministro Barr accetta di testimoniare alla Camera

Il ministro della giustizia americano William Barr. KEYSTONE/AP/Susan Walsh sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 febbraio 2020 - 08:04
(Keystone-ATS)

Il ministro della giustizia americano William Barr ha accettato di essere ascoltato dalla commissione giustizia della Camera sul caso di Roger Stone, l'ex consigliere della campagna di Donald Trump coinvolto nel Russiagate e accusato di ostruzione al Congresso.

Barr, nell'audizione prevista per il 31 marzo, dovrà spiegare quanto accaduto con il ritiro dei quattro procuratori che avevano chiesto una condanna da 7 a 9 anni giudicata troppo severa da Trump. Una vicenda che ha fatto gridare all'esistenza di un'interferenza politica sulla giustizia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.