Navigation

S&P rivede rating grandi banche, toccate anche UBS e CS

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 novembre 2011 - 09:45
(Keystone-ATS)

Standard & Poor's ha modificato i criteri di valutazione delle grandi banche. Il cambiamento, che ha portato al taglio di parecchi rating e prospettive, tocca anche UBS e Credit Suisse.

Il voto attribuito a UBS è stato corretto verso il basso di un gradino, da 'A+' ad 'A'. Il giudizio su Credit Suisse è rimasto immutato ad 'A+', ma le prospettive sono state portate da 'stabili' a 'negative', ha indicato in una nota l'agenzia di rating.

Standard & Poor's ha esaminato 37 grandi banche a livello mondiale in base ai nuovi criteri. Per 20 istituti il voto è rimasto invariato, due hanno ottenuto un miglioramento, mentre per 15 si è avuto un taglio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?