Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per ragioni ancora da determinare, circa 600 litri di nafta sono fuoriusciti da una cisterna depositata in una casupola situata nei pressi degli impianti di risalita di Saint-Cergue, nel canton Vaud.

Il combustibile è finito nel sottosuolo, ma non ha raggiunto la falda freatica.

L'incidente è avvenuto domenica mattina, indica oggi la Direzione generale dell'ambiente del Canton Vaud, precisando che sono in corso lavori per stabilire la profondità dell'inquinamento. Per ora non è stata determinata alcuna traccia di idrocarburi nell'acqua, ma la falda è sotto controllo preventivo.

Specialisti sono all'opera da domenica per asportare il terreno inquinato, che sarà eliminato ad hoc.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS