Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I dipendenti svizzeri l'anno prossimo in media dovrebbero ottenere un aumento salariale del 2,2%, secondo uno studio di Aon Hewitt. La società di consulenza ha interrogato 161 imprese locali e multinazionali presenti nella Confederazione.

Tenuto conto di un rincaro dello 0,4% si giunge a un incremento in termini reali dell'1,8%. È uno degli adeguamenti più consistenti in Europa, indica Aon Hewitt in una nota diramata oggi. Secondo lo studio, per la Germania è atteso un adeguamento reale dell'1,3%, in Gran Bretagna dello 0,1%.

In Svizzera dovrebbero approfittare di un aumento in busta paga soprattutto i dipendenti di imprese con un organico inferiore a 500 persone (+2,3%). Per le aziende locali di dimensioni maggiori è pronosticato un incremento medio del 2,1%, per quelle multinazionali dell'1,6%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS