Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2014 il salario mediano per un impiego a tempo pieno in Svizzera era di 6189 franchi lordi. Tra il 2012 e il 2014, i compensi sono aumentati dell'1,2%, contro il +3,2% nel 2010-2012.

Le differenze salariali tra il 2008 e il 2014 sono calate passando da un fattore 2,8 a 2,6, indica l'Ufficio federale di statistica (UST) in una nota odierna.

Il 10% degli addetti meno pagati ha guadagnato meno di 4178 franchi al mese, mentre il 10% di quelli meglio pagati ha ricevuto più di 10'935 franchi, precisa l'UST.

Vi sono differenze importanti a seconda dei rami economici. I compensi sono chiaramente superiori al salario mediano nelle attività a forte valore aggiunto come le assicurazioni (8769 franchi), la ricerca e lo sviluppo (9004 franchi), i servizi finanziari (9549 franchi) o l'industria farmaceutica (9694 franchi).

In fondo alla scala salariale troviamo invece l'industria alimentare (5303 franchi), il commercio al dettaglio (4761 franchi), il settore alberghiero e della ristorazione (4333 franchi) e i servizi personali (3910 franchi), indica l'UST.

Nell'insieme del settore privato i top manager, ovvero il 10% dei quadri superiori meglio pagati, hanno guadagnato più di 18'939 franchi nel 2014, contro 23'444 del 2012, sottolinea l'UST. Anche qui le cifre variano sensibilmente a seconda dei settori. I top manager più pagati si trovano nell'industria farmaceutica con 42'888 franchi.

Nel 2014 in Svizzera si contavano circa 370'000 persone impiegate in 256'000 posti (in equivalenti a tempo pieno) a salario basso, ovvero inferiore ai 4126 franchi lordi al mese per un impiego al 100%. Il 67% erano donne.

La quota dei posti a salario basso è calata leggermente, passando dal 10,1% del 2008 all'8,9% nel 2014. Il ramo economico con più presenza di salari bassi è stato quello dei servizi alla persona (57,2%).

Con un salario mediano di 6443 franchi gli addetti di nazionalità svizzera guadagnano globalmente più dei loro colleghi stranieri (5730 franchi), a prescindere dal tipo di permesso di soggiorno.

Se si considerano però i posti con un elevato livello di responsabilità si constata che la manodopera straniera percepisce salari sistematicamente più alti di quelli versati ai colleghi svizzeri. Ad esempio i frontalieri che occupano uno di questi posti percepiscono 10'293 franchi al mese, mentre i loro colleghi confederati 9732 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS