La percentuale di debitori inadempienti in Svizzera è leggermente aumentata nonostante la buona situazione economica. Alla fine di gennaio era insolvente il 6,13% della popolazione svizzera, ovvero più di 522'000 persone.

Lo rivela un'inchiesta del servizio d'informazione CRIF pubblicato oggi. Un anno fa, la quota era del 6,1%. Come in passato molti cantoni romandi presentano cifre superiori alla media. Nelle città i dati sono inoltre più elevati rispetto alle zone rurali.

Secondo lo studio, i peggiori pagatori vivono nei cantoni di Neuchâtel e Ginevra, che presentano entrambi una percentuale del 10%. Proporzioni elevate anche nei cantoni di Basilea Città (8,2%), Vaud (7,8%), Ticino (7,6%) e Giura (7,5%). Sull'altro fronte Appenzello Interno, dove gli inadempienti rappresentano solo 1,5%, ma cifre basse si riscontrano anche a Uri, Obvaldo, Nidvaldo, Svitto e Zugo.

Il servizio CRIF ha calcolato le percentuali sulla base di informazioni fornite da 10'000 imprese di tutta la Svizzera. L'indagine è stata condotta il 31 gennaio 2019.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.