Navigation

San Gallo: 660 chili di coca contrabbandati, pena detentiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2010 - 15:08
(Keystone-ATS)

SAN GALLO - Tra i quattro e i dieci anni e mezzo di detenzione: è la pena inflitta dal tribunale distrettuale di San Gallo a quattro uomini e una donna che operavano per una banda di trafficanti di droga, la quale contrabbandava cocaina in scatole di banane dal Sudamerica in Europa.
I cinque imputati - tra cui una svizzera - di età compresa tra i 34 e i 44 anni svolgevano ruoli diversi per la banda. Questa ha contrabbandato nel fondo di 960 scatole di banane 660 chili di cocaina dal Sudamerica in Svizzera.
Le banane venivano distrutte in un impianto di compostaggio, i contenitori con la cocaina depositati in un appartamento a San Gallo. All'incriminazione si è giunti dopo indagini approfondite condotte dalla procura di Milano, in cui sono state coinvolte il Ministero pubblico della Confederazione e le autorità ticinesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.