Navigation

San Gottardo: tre milioni di franchi per sentieri della regione

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2010 - 14:11
(Keystone-ATS)

SEEDORF (UR) - In futuro, le sorgenti dei quattro fiumi - Reno, Rodano, Reuss e Ticino - che prendono origine sul massiccio del San Gottardo saranno raggiungibili attraverso un sentiero pedestre di alta montagna. Lo comunica oggi in una nota la nuova fondazione "Via delle quattro sorgenti", precisando che i costi del progetto sono stimati a tre milioni di franchi, la metà dei quali sono già garantiti.
L'obiettivo è di inaugurare il percorso con una cerimonia sul passo del San Gottardo nell'autunno del 2011. Quale attrattiva turistica sono previsti due ponti sospesi, uno sul ghiacciaio del Rodano e l'altro sul lago Toma, la culla del Reno. Inoltre, i sentieri esistenti saranno rinnovati e integrati nella "Via delle quattro sorgenti".
La nuova fondazione, che è presieduta dal consigliere agli Stati Hansheiri Inderkum (PPD/UR), prevede pure la pubblicazione di guide turistiche nonché la posa di pannelli di segnalazione e di informazione lungo i sentieri della regione che si estende su quattro diversi cantoni (Uri, Grigioni, Ticino e Vallese).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.