Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sanitas ha realizzato lo scorso anno un risultato d'esercizio di 101,5 milioni di franchi, dopo 97,2 milioni nel 2013. I premi incassati sono per contro diminuiti dello 0,1% a 2,481 miliardi, ha comunicato oggi la cassa malattia.

L'assicurazione di base ha generato un utile dopo imposte di 22,5 milioni di franchi, oltre il triplo dei 7,3 milioni dell'anno prima. I premi sono rimasti praticamente stabili, passando da 1,773 a 1,779 miliardi. La combined ratio - ossia il rapporto tra i costi dei sinistri e altre spese rispetto ai premi - si attestava al 100,4% (100,6% nel 2013).

Nel campo delle assicurazioni complementari l'utile d'esercizio è calato invece da 89,9 a 79 milioni, mentre il volume dei premi è sceso da 711,1 a 701,4 milioni di franchi. La combined ratio è passata dall'89,0% al 113,8% per un effetto unico: a causa del basso livello degli interessi, il tasso d'interesse tecnico è stato ridotto dal 3 al 2% a protezione degli assicurati. Quindi gli accantonamenti di vecchiaia sono stati accresciuti di 133,6 milioni di franchi, spiega Sanitas. Senza tale effetto straordinario la combined ratio si attesterebbe al 94,9%.

Alla fine del 2014 il numero degli assicurati era di 824'000 persone, l'1,3% in più di un anno prima.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS