Navigation

Sanitas e CPT: non ci sarà fusione

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 dicembre 2010 - 13:50
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Il previsto matrimonio tra le casse malattia Sanitas e CPT non si farà. "Alcuni quesiti fondamentali per questa fusione strategica non possono essere completamente chiariti in tempo utile", indicano oggi i due gruppi in un comunicato. Se le due casse si fossero unite, avrebbero costituito il terzo assicuratore elvetico.
Sanitas e CPT hanno esaminato a fondo la presa di posizione dell'Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari (FINMA) in merito alla fusione annunciata in maggio. Anche se "le condizioni imposte dalla FINMA sono state giudicate assolvibili, CPT e Sanitas non sono riuscite a trovare un accordo conclusivo su come mettere in pratica i propri intenti, dato che i punti fondamentali non potevano essere chiariti in un prossimo futuro".
Si tratta in particolare dell'elaborazione definitiva del rapporto di partecipazione, del programma di compartecipazione dei collaboratori di CPT e di alcune questioni riguardanti l'occupazione dei posti nella struttura di conduzione dei nuovi organi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.