Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Ministero Pubblico ha confermato che negli scorsi giorni è stato firmato un atto d'accusa - con rinvio a giudizio di fronte alle Assisi criminali - nei confronti della ex-segretaria del vicesindaco di Lugano Erasmo Pelli, nonché di un cittadino italiano domiciliato in Ticino che allora era convivente della donna.

I reati contestati sono, per l'imputata, quelli di appropriazione indebita, truffa aggravata e infrazione alla legge federale sull'assicurazione contro la disoccupazione. Per l'imputato, la complicità in appropriazione indebita, il conseguimento fraudolento di falsa attestazione e il riciclaggio aggravato. L'ammontare globale delle sottrazioni effettuate si aggira attorno a 1 milione di franchi.

L'inchiesta era stata avviata nel marzo dello scorso anno, e entrambi gli imputati hanno trascorso in carcere alcune settimane in arresto preventivo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS