Navigation

Sbarco in borsa di V-Zug è confermato

Un marchio ben conosciuto in tutta la Svizzera. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 giugno 2020 - 12:00
(Keystone-ATS)

Nonostante le incertezze dovute al coronavirus il gruppo industriale Metall Zug conferma l'intenzione di scorporare e quotare in borsa la sua divisione elettrodomestici V-Zug.

Le azioni nominative della nuova entità saranno scambiate la prima volta sul mercato di Zurigo il prossimo 25 giugno, informa la società con sede a Zugo in un comunicato odierno. Come previsto i detentori di azioni serie A di Metall Zug avranno diritto a un titolo della V-Zug Holding, mentre per i valori di serie B il rapporto sarà di uno a dieci. La nuova azione sarà negoziata come VZUG e avrà il numero 54'248'374.

Gli azionisti del gruppo aveano approvato lo scorporo in occasione dell'assemblea generale del 24 aprile. Metall Zug manterrà una partecipazione del 30% nella nuova holding. Quest'ultima avrà come Ceo Peter Spirig.

Sempre oggi Metall Zug ha fatto anche il punto sull'andamento degli affari: il fatturato è in calo rispetto all'anno scorso, a causa dell'impatto della crisi del coronavirus. Non vengono però fornite cifre al riguardo.

La società ha inoltre annunciato di essere rimasta vittima di un attacco cibernetico negli Stati Uniti: un pagamento interno è stato dirottato su un conto sbagliato. Sono in corso accertamenti per determinare chi sia all'origine dell'atto criminale, ma le speranze di identificare i malviventi vengono ritenute scarse. L'azienda stima che il danno ammonti a 2,5 milioni di franchi.

Metall Zug è un conglomerato industriale le cui origini possono essere fatte risalire al 1887 e che oggi è attivo in sei comparti che vanno dai dispositivi medici agli elettrodomestici. I dipendenti sono circa 5000. Nel 2019 ha conseguito un utile di 29 milioni di franchi su un fatturato di 1,2 miliardi. La società è quotata in borsa.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.