Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GRENZACH-WYHLEN (D) - Uno scheletro trovato a fine dicembre nei pressi di Grenzach-Wyhlen (D), appena oltre il confine svizzero, è quello di un uomo di Basilea Campagna. Lo ha stabilito l'istituto di medicina legale di Friburgo in Brisgovia. L'uomo, affetto da problemi psichici era stato dato per scomparso dalla metà del 2008.
Il 26 dicembre, passeggiando nella regione di Rudishau non lontano da St. Chrischona (BS), alcune persone avevano visto ossa e brandelli di indumenti. La polizia ha recuperato il reperto nella zona fittamente boschiva e difficilmente raggiungibile, ha comunicato la direzione della polizia di Lörrach.
Gli inquirenti avevano già supposto che si potesse trattare dell'uomo dato per disperso: nato nel 1956, l'individuo era noto alla polizia in quanto si recava spesso oltre confine e aveva anche vissuto nei boschi dalla parte tedesca. Psichicamente malato era stato riconosciuto pericoloso per se stesso.
In Svizzera l'uomo era stato sistemato in una clinica specializzata dalla quale si era allontanato a metà del 2008. Non è stato possibile stabilire l'esatto motivo del decesso, precisa il comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS