Navigation

Scheletro di uomo di Basilea Campagna trovato vicino a Grenzach

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2010 - 17:41
(Keystone-ATS)

GRENZACH-WYHLEN (D) - Uno scheletro trovato a fine dicembre nei pressi di Grenzach-Wyhlen (D), appena oltre il confine svizzero, è quello di un uomo di Basilea Campagna. Lo ha stabilito l'istituto di medicina legale di Friburgo in Brisgovia. L'uomo, affetto da problemi psichici era stato dato per scomparso dalla metà del 2008.
Il 26 dicembre, passeggiando nella regione di Rudishau non lontano da St. Chrischona (BS), alcune persone avevano visto ossa e brandelli di indumenti. La polizia ha recuperato il reperto nella zona fittamente boschiva e difficilmente raggiungibile, ha comunicato la direzione della polizia di Lörrach.
Gli inquirenti avevano già supposto che si potesse trattare dell'uomo dato per disperso: nato nel 1956, l'individuo era noto alla polizia in quanto si recava spesso oltre confine e aveva anche vissuto nei boschi dalla parte tedesca. Psichicamente malato era stato riconosciuto pericoloso per se stesso.
In Svizzera l'uomo era stato sistemato in una clinica specializzata dalla quale si era allontanato a metà del 2008. Non è stato possibile stabilire l'esatto motivo del decesso, precisa il comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.