Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il fabbricante zurighese di apparecchi per saldature e telai Schlatter ha subito una perdita netta di 0,2 milioni di franchi nel 2014. L'anno precedente aveva comunicato un utile di 20'000 franchi, ma nel frattempo ha rettificato le cifre dell'esercizio 2013 per cui risulta una perdita di 0,4 milioni. Il gruppo rinuncia a versare un dividendo.

A livello operativo (EBIT) è stato registrato un utile di 0,7 milioni a fronte di 0,2 milioni (corretti) l'anno prima, si legge in una nota diffusa in serata. Come già annunciato a fine gennaio, il fatturato si è attestato a 89,5 milioni di franchi, contro 96,9 milioni l'anno precedente. Le nuove commesse sono salite invece da 84 a 104,7 milioni. A fine dicembre il portafoglio di ordinativi aveva un valore di 42,2 milioni, a fronte di 27,1 milioni nel 2013.

Nel 2014 sono stati compiuti "importanti progressi" in termini di efficienza dei costi e innovazioni, spiega Schlatter. Per l'esercizio in corso non sono attese grandi variazioni della domanda. Il forte indebolimento del franco dovrebbe però comportare una perdita di alcuni milioni. L'azienda ha adottato varie misure per far fronte agli effetti dei cambi. Per il 2015 viene pronosticato almeno un risultato in parità. Il gruppo prevede anche un aumento di capitale; i dettagli saranno comunicati nelle prossime settimane.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS