Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Schmolz+Bickenbach è piombata nelle cifre rosse nel primo semestre. Il gruppo siderurgico tedesco-lucernese ha registrato una perdita netta di 117,6 milioni di euro (126,8 milioni di franchi), contro l'utile di 35,2 milioni dello stesso periodo del 2014.

A livello operativo, l'EBIT si è contratto a 49,1 milioni di euro, contro i 73,8 milioni di un anno fa, si legge in un comunicato odierno. Il giro d'affari è rimasto praticamente stabile a 1,40 miliardi.

Per l'insieme dell'anno, il gruppo si mostra prudente. Si attendono volumi di vendita inferiore rispetto al 2014. Le fluttuazioni di cambio influenzeranno l'EBITDA, che dovrebbe attestarsi fra i 190 e i 230 milioni di euro.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS