Navigation

Schneider-Amman interviene sui prezzi dell'importazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 agosto 2011 - 14:36
(Keystone-ATS)

I prezzi delle importazioni, che nonostante la forza del franco rispetto a dollaro ed euro non sono diminuiti, hanno innescato l'intervento del ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann. Per mercoledì è stato convocato un incontro con produttori e importatori.

I guadagni sui cambi del 20% devono arrivare fino ai consumatori, ha dichiarato il consigliere federale alla trasmissione della radio DRS "Samstagrundschau". Uno studio della Segreteria di stato dell'economia (SECO) ha dimostrato che esistono segmenti che non modificano i prezzi nonostante gli aumentati guadagni. Per questo motivo ora si vuole intervenire.

All'incontro sono invitati, oltre ai produttori e agli importatori, anche rappresentati della grande distribuzione, associazioni dei consumatori così come la Commissione della concorrenza (Comco) e Mister prezzi.

Le parti in causa sono state convocate per essere sicuri "di capire veramente la situazione", in modo da non prendere contromisure sbagliate. Una volta venuti a conoscenza delle problematiche si potrà procedere con un'istanza al governo, ha sottolineato Schneider-Ammann.

In cantiere c'è un inasprimento del diritto sui cartelli, ha confermato Christophe Hans, portavoce del Dipartimento federale dell'economia (DFE) alla "NZZ am Sonntag". Hans non ha però voluto fornire ulteriori dettagli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?