Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Al termine della sua visita di tre giorni, il consigliere federale Johann Schneider-Ammann ha tracciato un bilancio positivo del suo viaggio in Brasile.

A Rio de Janeiro, il ministro ha spiegato alla stampa di essere "venuto con tre obiettivi": far conoscere la politica economica estera della Svizzera ai rappresentanti del governo brasiliano, "aprire delle porte" alla delegazione che lo accompagnava (riuniva rappresentati dell'industria e del mondo scientifico) e avere contratti con i colleghi ministri.

Il capo del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) ritiene di aver raggiunto questi obiettivi. Johann Schneider-Ammann ha in particolare citato l'accordo in vista di un nuovo bando di concorso per progetti di ricerca transfrontalieri tra la Svizzera e la promozione scientifica dello stato di Rio de Janeiro.

Ieri, il consigliere federale aveva inaugurato a Rio un ufficio Swissnex, la rete di promozione della ricerca e dell'innovazione. "Si è percepito che il Brasile si interessa alla Svizzera in quanto Paese di ricerca scientifica", ha sottolineato il consigliere federale.

Il Brasile è il principale partner commerciale della Svizzera in America latina. Nel 2013 gli scambi commerciali tra Berna e Brasilia ammontavano a 3,1 miliardi di franchi. Nel 2012, gli investimenti elvetici nel paese raggiungevano i 22,7 miliardi di franchi. Le imprese svizzere insediate in Brasile danno lavoro a circa 130'000 persone.

SDA-ATS