Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere federale Johann Schneider-Ammann, in visita negli Stati Uniti, ha incontrato ieri diversi leader del settore high-tech della Silicon Valley e il governatore della California Jerry Brown. Al centro della sua attenzione: l'innovazione e formazione.

"Le nostre impressioni qui negli Stati Uniti ci aiuteranno a sviluppare in modo continuo l'innovazione in Svizzera", ha dichiarato il ministro elvetico dell'economia secondo il suo portavoce Noé Blancpain.

Schneider-Ammann e la sua delegazione, composta di circa 25 rappresentanti dell'economia e di esperti scientifici, hanno visitato una impresa di nanotecnologie. Poi è stato loro presentato un programma destinato ai fondatori di imprese start-up: una formazione di due settimane che introduce i diplomati alla cultura della Silicon Valley.

I visitatori hanno potuto constatare che questo spirito imprenditoriale si distingue da quello rilevabile in Svizzera, ha indicato Blancpain. Per esempio, la cooperazione tra imprese e università nel campo della formazione è molto più spinto nella "Valle del Silicio". I professori sono più spesso coinvolti di persona nella vita delle start-up e partecipano al capitale di rischio delle aziende.

Johann Schneider-Ammann ha anche incontrato a Oakland il governatore della California Jerry Brown, con il quale ha discusso di scambi di attività tra imprese elvetiche e della Silicon Valley. Attualmente oltre 130 imprese svizzere hanno una filiale nella regione.

Oggi la delegazione svizzera visiterà la sede di Google e l'Università di Stanford. Domani sarà a Washington dove si intratterrà con rappresentanti del governo federale e con membri del Congresso americano. Si parlerà di relazioni commerciali, in particolare del previsto Partenariato transatlantico sul commercio e gli investimenti tra gli Stati Uniti e l'Unione europea (TTIP).

Sarà anche firmata una dichiarazione d'intenti sulla formazione professionale con la ministra del commercio Penny S. Pritzker per intensificare la collaborazione tra i due Paesi. Infine, il Ministero dell'agricoltura americano sottoscriverà un accordo sul mutuo riconoscimento delle norme per l'agricoltura biologica di entrambi i Paesi. La visita si concluderà il 10 luglio.

Gli USA sono il secondo partner commerciale della Svizzera e il primo Paese nel quale la Svizzera investe direttamente. La cooperazione nel campo dell'innovazione è già oggi molto intensa. In confronto a tutte le aziende estere sul mercato americano, le imprese svizzere sono quelle che spendono di più in ricerca e sviluppo, rammenta la nota diramata prima della partenza della delegazione svizzera dal Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) diretto da Schneider-Ammann.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS