Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nonostante l'eliminazione del cambio minimo fra franco ed euro la ditta ticinese GTK Timek non ha tagliato gli stipendi proseguendo una strategia di nicchia. Il fondatore Lorenzo Domeniconi ha espresso oggi le sue preoccupazioni al ministro Johann Schneider-Ammann.

Il consigliere federale - accompagnato dal Consigliere di Stato Christian Vitta - si è recato oggi in Ticino per rendersi conto delle realtà locali e ha visitato la GTK Timek di Rivera, attiva nella produzione di rulli gommati di precisione.

Nonostante le difficili condizioni del mercato, non vi saranno tagli agli stipendi, anche se il progetto di espandere la sede è stato al momento accantonato, ha detto Domeniconi all'ats.

Johann Schneider-Ammann ha potuto constatare la situazione, ed è rimasto realista: "è vero che la GTK Timek ha mantenuto la sua posizione di mercato nonostante la forza del franco. Ma anche questa azienda deve affrontare grandi sfide", ha dichiarato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS