Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Michael Schumacher ha perso 20 chili nei cinque mesi e mezzo di coma seguiti alla caduta sugli sci e, dopo il suo risveglio, non riesce ancora a parlare, ma comunica con gli occhi e mostra di riconoscere la moglie Corinna. Sono le nuove indiscrezioni pubblicate dal quotidiano tedesco "Bild", dopo il trasferimento dell'ex campione del mondo di Formula 1 dal reparto di rianimazione dell'Ospedale Universitario di Grenoble al CHUV di Losanna.

Secondo il giornale Schumacher pesa attualmente 55 chili rispetto ai 75 di quando ebbe l'incidente ed è quindi molto magro considerando che è alto un metro e 74. Ora lo attende una lunga riabilitazione ma già durante il coma i medici avevano iniziato la terapia fisica per mantenere il suo corpo flessibile per animare i muscoli. L'altra indiscrezione riportata dal "Bild" è che Michael non può ancora parlare, ma risponde alle voci. Comunica con gli occhi, che reagiscono molto più forte con la moglie rispetto ad altre persone.

Intanto il nosocomio losannese sottolinea che il paziente beneficia di cure di punta, ma che "è trattato come qualunque altro malato", eccetto che per gli aspetti legati alla sicurezza, ha precisato all'ats il professore Richard Frackowiak, responsabile del dipartimento neuroscienze cliniche.

SDA-ATS