Navigation

Sciopero dei consumi, strada efficace per salvare pianeta

Addio all'aereo per salvare il pianeta? KEYSTONE/WALTER BIERI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2019 - 14:30
(Keystone-ATS)

Basta auto, voli, nuovi vestiti, è necessario uno sciopero dei consumi: è questa l'unica strada per proteggere l'ambiente e affrontare veramente i cambiamenti climatici. Lo sostiene Henrik Nordborg, professore alla HSR, la Hochschule für Technik di Rapperswil (SG).

Non è possibile conciliare crescita economica e protezione del clima, afferma Nordborg in dichiarazioni riportate oggi da 20 Minuten. "In una prospettiva globale, le emissioni di CO2 e la produzione economica sono collegate". Ogni tonnellata di CO2 aumenta il prodotto interno lordo globale di circa 2800 dollari.

"Si ottiene l'effetto più diretto sul clima quando le persone smettono di prendere l'aereo, non comprano nuove auto, non mangiano carne ed evitano di comprare in continuazione vestiti", sostiene il ricercatore. Anche il semplice passaggio alle auto elettriche non è una soluzione: la loro produzione richiede infatti parecchia energia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.