Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giallo negli Usa dove si sono perse 15 controverse mail che Hillary Clinton scrisse quando era segretaria di Stato (2009-2013) usando un server privato, in violazione della legge che obbliga tutti i funzionari pubblici ad usare solo indirizzi di posto governativi.

In particolare si tratta di 15 mail sul controverso caso dell'assassinio dell'ambasciatore americano in Libia, Chris Stevens, ucciso l'11 settembre 2012 al consolato di Bengasi insieme ad altri tre americani da qaedisti di Ansr al-Sharia.

"Ci sono (...) un limitato numero di 15 'istanze' che non siamo in grado di individuare in tutto o in parte", ha riferito il dipartimento di Stato, aggiungendo però "che il contenuto di queste mail non è rilevante all'attacco del 2012 a Bengasi".

In realtà non è dato sapere cosa renda così sicuro il Dipartimento di Stato visto che della perdita di parte o di tutto il contenuto di queste mail ha saputo dopo che i membri del Congresso, che stanno investigando sull'assassinio di Stevens, si sono accorti della non corrispondenza dei numeri tra le mail loro girate e quelle effettivamente in loro possesso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS