Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'associazione del commercio al dettaglio Swiss Retail Federation e la radiotelevisione della Svizzera tedesca discutono da tempo sulla sigla in comune SRF. Ora l'organizzazione di categoria vuole trovare una soluzione al conflitto per vie legali.

"È stata sporta denuncia", ha scritto oggi all'ats Andrea Wenger, portavoce dell'emittente radiotelevisiva, confermando informazioni apparse sul "Blick".

A fine 2012 la radiotelevisione della Svizzera tedesca ha cambiato il proprio nome da SF a SRF (Schweizer Radio und Fernsehen). La modifica non è piaciuta alla Swiss Retail Federation, che dal 2000 utilizza la stessa abbreviazione.

L'azienda radiotelevisiva però non accetta reclami in questo senso: "l'organizzazione Swiss Retail Federation è conosciuta con il nome per esteso - come dimostra anche la loro carta intestata - e non con l'abbreviazione SRF", sottolinea Wenger. Inoltre anche il marchio della federazione è protetto con il nome completo, e non con la sigla.

Secondo il "Blick", le parti si incontreranno l'11 febbraio davanti al Tribunale di commercio di Berna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS