Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scoperto uno squalo preistorico che ha corna e denti 'da diavolo'. Un gruppo di paleontologi americani ha identificato un pesce lungo circa tre metri e mezzo, con la distintiva pinna asimmetrica, munito di corna e denti che è sopravvissuto alla più grande estinzione di massa avvenuta sulla Terra.

Lo squalo, denominato dagli studiosi dell'Università dell'Arizona statunitense "dente del diavolo" o Diablodontus Michaeledmundi, è stato individuato attraverso un fossile estratto da un pezzo di pietra calcarea a Flagstaff, in Arizona.

L'equipe di ricerca pensa inoltre che l'esemplare fosse una specie particolarmente resistente in grado così di sopravvivere all'estinzione avvenuta tra il periodo Permiano e l'inizio del Triassico, che ha spazzato via il 96% delle creature sul pianeta.

Gli scienziati, come riportato da Discovery News, ritengono che il grande pesce sia vissuto 260 milioni di anni fa ed abbia terrorizzato i mari per circa 50 milioni di anni.

Dalla ricostruzione sembra infatti che l'esemplare avesse dei denti incredibilmente affilati e delle corna appuntite sulla testa, comparse con lo scopo di attirare l'attenzione degli esemplari di sesso opposto, così come accade tuttora per alcune specie animali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS