Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Continuano ad emergere nuovi casi di abusi sessuali su minori in Germania, questa volta negli ambienti protestanti: uno scrittore tedesco, oggi 61/enne, ha raccontato al settimanale Der Spiegel le violenze subite quando - da bambino - viveva in un convitto della Chiesa evangelica sulle rive del lago di Costanza.
Bodo Kirchhoff, questo è il nome dello scrittore, originario di Francoforte, autore del romanzo 'Infanta', aveva solo 12 anni quando subì le "ripetute" violenze sessuali, nel 1960, nella scuola di Gaienhofen, nel Baden-Wuerttemberg (Sud). Kirchhoff ricorda di essere stato costretto più volte a fare sesso orale con un suo insegnante, che oggi definisce "un grande direttore di coro e un dannato pederasta".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS