Navigation

SECO: PIL Svizzera cresciuto dello 0,7% nel primo trimestre 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2012 - 08:08
(Keystone-ATS)

L'economia elvetica ha resistito meglio del previsto quest'inverno. Il prodotto interno lordo (PIL) è infatti aumentato dello 0,7% nel primo trimestre 2012, dopo una crescita dello 0,5% (ritoccata verso l'alto dello 0,1%) registrata negli ultimi tre mesi del 2011. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il PIL è progredito del 2%, indica oggi la Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Il risultato è migliore delle previsioni. Gli economisti interrogati dall'ats si attendevano un crescita compresa tra il -0,1% e il +0,2%.

I consumi privati e pubblici hanno contribuito positivamente alla crescita, mentre il commercio estero ha influito negativamente sul PIL. Nell'industria, inoltre, il valore aggiunto è diminuito, ha precisato la SECO.

Nell'insieme, la Svizzera ha fatto meglio dei paesi vicini. A titolo di paragone, la zona euro ha registrato nel primo trimestre uan crescita nulla (0,0%). Dal canto suo, il PIL tedesco è progredito dallo 0,5%, mentre quello francese ha registrato una stagnazione (0,0%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?