Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ottimismo e commozione in queste ore a Houston, al rinomato "Texas Children Hospital": le due gemelline siamesi di 10 mesi, separate nel fine settimana nel corso di un intervento delicatissimo e raro - durato 26 ore - dovrebbero farcela.

"Siamo soddisfatti della loro reazione, per il momento, anche se l'intervento non è stato certo senza sfide, se si considera che le bambine condividevano molti organi vitali", ha commentato oggi Darrell Cass, direttore del team di chirurgi che ha condotto la minuziosa operazione. Aggiungendo: "Siamo ottimisti che entrambe possano sopravvivere".

Knatalyne Hope Mata e Adeline Faith - conosciute semplicemente come Hope che significa "speranza" e Faith che significa "fede" - erano venute alla luce con in comune parte del cuore, dei polmoni, del diaframma, del fegato, intestini e della area pelvica. L'intervento era stato preparato nei dettagli sin dall'aprile scorso, quando le piccole erano nate. Il fatto che fossero congiunte al torace era stato scoperto durante una ecografia durante la gravidanza della madre, a gennaio 2014.

Le bambine sono in condizioni stabili ma ancora critiche: attaccate ad un respiratore per almeno due settimane, Hope e Faith rimarranno nel reparto cure intensive per un paio di mesi.

Durante l'intervento una delle due gemelle ha dovuto essere rianimata per un crollo di pressione dovuto al sangue perso: attorno alle piccolissime pazienti c'erano 12 chirurghi, otto infermiere e sei anestesiologi.

I genitori delle bambine - la mamma Elysse Mata e il papà John - si sono trasferiti a Houston per poter stare con le gemelle, che sin dalla nascita hanno vissuto al Texas Children Hospital. "Siamo estremamente grati ai medici che si prendono cura delle nostre figlie, danno loro una chance di vivere la loro vita separatamente", hanno dichiarato commossi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS