Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Serbia: a Belgrado migliaia in piazza contro Vucic

Alcune migliaia di persone hanno manifestato in serata nel centro di Belgrado per protestare contro la politica del governo e del presidente serbo Aleksandar Vucic.

KEYSTONE/AP/DARKO VOJINOVIC

(sda-ats)

Alcune migliaia di persone hanno manifestato in serata nel centro di Belgrado per protestare contro la politica del governo e del presidente serbo Aleksandar Vucic, accusati di metodi autoritari e poco democratici.

La manifestazione, con lo slogan 'Stop alle camicie insanguinate', è stata indetta dai principali esponenti di Alleanza per la Serbia (Szs), movimento di opposizione del quale fanno parte partiti e formazioni eterogenei, dopo un'aggressione subita nei giorni scorsi a Krusevac (sudest) da Borko Stefanovic, leader di un piccolo partito di sinistra, e da due suoi colleghi. Tale partito fa parte dell'Alleanza per la Serbia.

Una aggressione subito attribuita a sostenitori del Partito del progresso serbo (Sns, conservatore), la forza politica di maggioranza guidata dal presidente Vucic. Tre persone erano state arrestate dopo poche ore dall'aggressione. In una conferenza stampa Stefanovic aveva mostrato la camicia insanguinata che indossava al momento dell'aggressione.

Gli organizzatori della manifestazione di questa sera hanno detto di voler protestare contro ogni forma di violenza che l'attuale governo esercita sui cittadini, non solo fisica ma anche verbale e sui mezzi di informazione con pressioni e minacce.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.