Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Degli oltre 100 mila migranti e profughi che dall'inizio dell'anno hanno attraversato la Serbia, solo tra 400 e 450 hanno deciso di fermarsi e chiedere asilo alle autorità del Paese balcanico. Lo ha detto il ministro dell'interno Nebojsa Stefanovic.

Secondo Stefanovic, la quasi totalità dei migranti in marcia lungo la 'rotta balcanica' non intende fermarsi in Serbia ma proseguire verso altri Paesi del nord Europa.

"Non è un segreto che i migranti non intendono restare in Serbia. Il loro obiettivo è recarsi in Paesi dell'Europa occidentale, in primo luogo Francia, Germania, Svezia e Paesi scandinavi, per loro la Serbia è un Paese di transito", ha detto Stefanovic alla tv privata Pink.

Il 95% scappa da zone di guerra e non si tratta in alcun modo di immigrazione economica - ha aggiunto il ministro dell'interno.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS