Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente cinese Xi Jinping è giunto nel primo pomeriggio a Belgrado per una visita ufficiale di tre giorni destinata a rilanciare e rafforzare la collaborazione bilaterale con la Serbia, sopratutto in campo economico e commerciale.

Si tratta della prima visita di un capo di stato cinese a Belgrado da più di 30 anni, e la dirigenza serba auspica che essa servirà a incrementare il flusso di investimenti cinesi in Serbia che - unico nella regione - è legato alla Cina da un trattato di partnership strategica.

Tra i progetti sul tappeto che prevedono un finanziamento cinese vi è tra l'altro la nuova linea di treni veloci fra Belgrado e Budapest. Per questo molti osservatori ritengono che Pechino voglia fare della Serbia una sorta di 'hub' per la sua presenza nei Balcani e nell'Europa sudorientale. È prevista la firma di una ventina di accordi bilaterali.

Ad accogliere Xi Jinping all'aeroporto di Belgrado vi erano il presidente serbo Tomislav Nikolic, il premier Aleksandar Vucic e il presidente del parlamento Maja Gojkovic. Domenica il presidente cinese visiterà la grande acciaieria di Smederevo, rilevata di recente dal gruppo siderurgico cinese He Steel.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS