Navigation

Servizio pubblico: rivista consumatori progetta iniziativa

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2012 - 17:03
(Keystone-ATS)

La rivista dei consumatori svizzerotedesca "K-Tipp" progetta di lanciare un'iniziativa popolare "per il servizio pubblico". L'iniziativa, attualmente sottoposta per un esame preliminare alla Cancelleria federale, mira a combattere la massimizzazione dei profitti con lo smantellamento delle prestazioni presso le FFS, la Posta e Swisscom.

La notizia, pubblicata stamane dal "Blick", è confermata dal direttore di "K-Tipp" René Schuhmacher in un'intervista per mail a newsnet.ch, portale che riunisce diversi giornali svizzeri. La raccolta delle firme dovrebbe cominciare in marzo.

"Le imprese della Confederazione devono prendere di nuovo sul serio" il loro ruolo di servizio pubblico e non pensare solo a "massimizzare i profitti a spese dei cittadini e della clientela", afferma Schuhmacher, criticando l'eccessivo ammontare dei prezzi dei biglietti, delle tariffe applicate ai telefoni cellulari e delle tasse postali. Altra rivendicazione: gli stipendi dei manager che superano quelli dei consiglieri federali devono essere limitati.

"K-tipp" non raccoglierà le firme necessarie sulla pubblica via: i moduli saranno allegati alle riviste per consumatori in tutto il paese, Ticino compreso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?