Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un lungo dibattito nel Regno Unito il Servizio sanitario nazionale, l'Nhs, passa all'azione ed è pronto a introdurre una sorta di 'sugar tax', una tassa sugli zuccheri, alzando i prezzi di bibite e snack venduti all'interno degli ospedali in Inghilterra.

È quanto si legge sul Guardian, secondo cui si tratta di un modo per dare l'esempio al governo britannico che - sensibile alle pressioni dei grandi produttori - non ha ancora introdotto una misura simile a livello nazionale nonostante gli appelli di medici e organizzazioni che periodicamente ricordano quanto l'eccesso di zuccheri contribuisca all'epidemia' di obesità nel Paese. Il sovrapprezzo introdotto dall'Nhs dovrebbe essere del 20% e all'inizio riguardare solo le bibite.

In una intervista al Guardian, Simon Stevens, a capo del Servizio sanitario inglese, ha ricordato come sia una "responsabilità" dare il buon esempio e ha chiesto ai ministri britannici di adottare "misure radicali", come obbligare le aziende a ridurre drasticamente la quantità di zucchero nei loro prodotti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS