Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Favorire modelli di lavoro flessibili all'interno della propria azienda, aiutando nel contempo altre imprese che intendono effettuare lo stesso passo: è quanto si propongono sette gruppi elvetici.

Microsoft Svizzera, La Mobiliare, La Posta, FFS, Swisscom, Witzig The Office Company e SRG SSR oggi a Berna hanno lanciato l'iniziativa "Work Smart".

Nato sulle orme dell'Home Office Day il progetto punta a modernizzare il lavoro aziendale, che grazie alle nuove tecnologie non è più legato all'ufficio e agli orari fissi. Oggi i dipendenti possono accedere ai dossier a partire dal loro domicilio o da un mezzo di trasporto, partecipando anche a videoconferenze.

Le sette imprese hanno firmato un documento di adesione ai tre principali obiettivi dell'iniziativa: creare per il personale condizioni quadro stimolanti, aprirsi meglio al mercato del lavoro per reclutare manodopera specializzata e usare con più intelligenza l'infrastruttura dei trasporti e degli immobili, sotto il profilo dell'energia e di un utilizzo che copra tutto l'arco della giornata. Nei prossimi giorni verrà lanciata una campagna per spingere altre ditte ad aderire.

Uno studio della Scuola universitaria professionale della Svizzera Nordoccidentale effettuato per Work Smart ha analizzato le esigenze necessarie per lavorare in modo più flessibile. Fra i punti che vengono sottolineati figura l'esistenza di una cultura dirigenziale che metta in primo piano gli obiettivi, più che la presenza dei collaboratori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS