Navigation

Settore paralberghiero in crescita nel 2019

Chi cerca la natura spesso rinuncia all'albergo, optando per altre soluzioni. KEYSTONE/PPR/TCS CAMPING sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2020 - 15:00
(Keystone-ATS)

Il settore paralberghiero ha registrato 16,7 milioni di pernottamenti nel 2019, lo 0,7% in più dell'anno prima.

Stando alle cifre pubblicate oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) le abitazioni di vacanza hanno messo a bilancio 7,3 milioni di notti (-4%), gli alloggi collettivi (ostelli della gioventù e sistemazioni per gruppi) 5,7 milioni (+4%) e i campeggi 3,8 milioni (+5%).

La domanda è stata generata per oltre i due terzi da ospiti svizzeri (69%), con 11,4 milioni di notti (+2,4%). La clientela straniera è invece diminuita del 2,8%, scendendo a 5,2 milioni.

Sommando i dati del settore alberghiero e di quello paralberghiero si raggiunge per l'insieme dell'anno 56,2 milioni di pernottamenti (+1,6%), di cui 29,3 milioni svizzeri (+2,7%) e 26,9 stranieri (+0,4%, ma -1,2% se si considera solo l'Europa).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.