Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un 52enne autista tedesco che lavorava per una ditta di trasporti ha ammesso di aver aperto e "alleggerito" nel canton San Gallo oltre 1000 pacchi inviati da case di vendita online.

Durante una perquisizione domiciliare la polizia ha trovato un guardaroba di capi rubati sufficiente per aprire un negozio, con oltre 170 paia di scarpe, 80 giacche, 200 pantaloni, 350 T-shirt e 20 cinture.

L'uomo, reo confesso, è stato posto in detenzione preventiva, indica oggi in una nota la polizia cantonale. I furti, per un valore totale di diverse decine di migliaia di franchi, sarebbero avvenuti a partire dall'estate 2015 nell'area Wil-Toggenburgo.

L'autista lavorava per una ditta che trasportava i pacchi su mandato della Posta. L'uomo, incaricato di raccoglierli da più case di vendita per corrispondenza, nel giro di sette-otto mesi ne ha aperto in tutto oltre 1000, prelevando ogni volta singoli oggetti o capi d'abbigliamento per poi richiuderli.

A seguito di una informazione ricevuta da una terza persona, la polizia ha aperto un'inchiesta, non ancora conclusa, contro l'autista e a metà febbraio la Procura ha ordinato una perquisizione domiciliare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS