Tutte le notizie in breve

Un escursionista tedesco di 29 anni è rimasto ucciso ieri sulle montagne della regione del Säntis, nel canton San Gallo, dopo essere stato colpito da una scarica di sassi ed essere precipitato per circa 300 metri.

L'uomo, residente nel canton Zurigo, stava effettuando un'escursione nella zona del Nadliger, una cresta montuosa a sudest del Säntis, in compagnia di un amico di Wilhaus (SG), comune sul cui territorio è avvenuta la disgrazia.

Secondo la testimonianza compagno riferita oggi dalla polizia cantonale in una nota, la scarica di sassi è stata verosimilmente causata da uno stambecco che i due avevano appena osservato sopra di loro. Alcune pietre hanno colpito il 29enne tedesco, causandone la caduta. Il suo corpo senza vita è stato recuperato circa 300 metri a valle da un elicottero della Rega. Il suo compagno ha ricevuto assistenza psicologica.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve