Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sedici anni e mezzo di prigione per la donna di 27 anni che il 13 dicembre 2015 uccise a coltellate il padre 56enne a Hemmental (SH). La donna colpì con 55 pugnalate il genitore, dopo che questi accoltellò e uccise il genero 26enne.

Il Tribunale cantonale di Sciaffusa ha fatto sua la versione della pubblica accusa e ha giudicato la donna colpevole di assassinio. In seguito al duplice delitto furono arrestate sia la figlia che la moglie del 56enne.

La moglie e madre, oggi 54enne, rimase a sua volta per alcune settimane in detenzione preventiva, perché inizialmente sosteneva che i due uomini si sarebbero uccisi a vicenda. Una versione nel frattempo smontata dalla ricostruzione fatta in questi giorni in aula.

Il delitto avvenne nell'appartamento di proprietà del 56enne a Hemmental, villaggio di 540 abitanti che dal 2009 fa parte del comune di Sciaffusa. A quanto si apprese a suo tempo, le due coppie erano note alla polizia, che era già dovuta intervenire in precedenza "a causa di problemi famigliari".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS