Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SCIAFFUSA - L'Unione democratica di centro (UDC) ha difeso oggi con successo il seggio nel Consiglio di Stato sciaffusano rimesso in palio dopo le dimissioni del 61enne responsabile delle finanze Erhard Meister, che se ne andrà a fine dicembre al termine del suo anno presidenziale. Gli elettori hanno promosso in governo con 12'619 voti il suo collega di partito Ernst Landolt.
Lo sfidante, il 25enne Matthias Frick, studente e granconsigliere della Lista alternativa, ha raccolto soltanto 4636 voti. La maggioranza assoluta era di 9050 suffragi. Il tasso di partecipazione è stato del 55,3%, ha indicato la Cancelleria cantonale.
Il governo sciaffusano rimane così composto di due rappresentanti UDC, due del PLR e uno del PS.
Il 57enne Landolt è considerato un esponente moderato dell'UDC. Ingengere agronomo, gestisce una propria azienda agricola, è sposato e ha tre figli ormai adulti. Non era sostenuto soltanto dal suo partito ma anche da PPD, Partito evangelico, Movimento ecoliberale, Unione democratica federale e anche dal PLR, sebbene l'UDC nell'ultima elezione suppletiva avesse rifiutato di appoggiare il candidato liberale-radicale Christian Amsler. Questi era stato comunque eletto.
Frick era sostenuto, oltre che dal suo partito, anche da quello socialista.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS