Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Sicilia: esondano fiumi, 12 morti

Inondazioni in Sicilia

KEYSTONE/EPA ANSA/MIKE PALAZZOTTO

(sda-ats)

Dopo il nordest e la Liguria è la Sicilia, nelle ultime ore, a essere flagellata dalle piogge che hanno fatto esondare i corsi d'acqua e il bilancio è pesantissimo: 12 le persone che hanno perso la vita.

Nove delle vittime, e tra queste due bambini di uno e tre anni, si trovavano in una villa situata al confine dei comuni di Altavilla Milicia e Casteldaccia, non distante dall'autostrada Palermo-Catania. L'edificio è stato letteralmente sommerso dall'acqua del fiume Milicia, che ingrossato dalle piogge cadute ieri è uscito dagli argini.

L'acqua è rapidamente arrivata al soffitto e le persone che si trovavano all'interno - due famiglie che si erano riunite per trascorrere insieme la serata - sono annegate. In due, un uomo e una bambina, sarebbero riusciti a salvarsi perché erano usciti per andare ad acquistare dei dolci. Una terza persona rimasta fuori dalla casa ha lanciato l'allarme col cellulare aggrappandosi a un albero.

Sempre vicino Palermo, a Vicari, è stato trovato morto un uomo, che era a bordo di un'auto investita dall'acqua del fiume San Leonardo. Con lui un amico. I due erano andati a recuperare un giovane rimasto al distributore, riuscito a salvarsi lanciandosi dalla vettura. Risulta invece disperso un 40enne, medico palermitano che si stava recando nell'ospedale di Corleone per prendere servizio.

Un uomo e una donna di mezza età, originari di Cammarata ma residenti in Germania da anni, sono invece morti nell'Agrigentino, all'interno di un'auto noleggiata travolta da un torrente esondato.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.