Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo di azionisti riuniti attorno al fondatore di Microsoft Bill Gates, opposto all'acquisizione della società zughese di specialità chimiche Sika da parte del gigante industriale francese Saint-Gobain, propone la costituzione di una commissione di esperti e la realizzazione un esame speciale.

Quest'ultimo dovrà determinare se i rappresentanti della holding famigliare Schenker-Winkler (SWH) presenti nel consiglio di amministrazione di Sika abbiano, negli ultimi due anni, messo a disposizione degli azionisti desiderosi di vendere a Saint-Gobain informazioni non pubbliche, rende noto il gruppo zughese in un comunicato odierno.

Il gruppo di azionisti (Cascade Investment, Bill & Melinda Gates Foundation Trust, Fidelity Worldwide Investment e Threadneedle Investment), che rappresenta l'8,61% dell'azionariato e il 4,62% dei diritti di voto, chiama anche alla costituzione di una commissione di esperti. Questa dovrà verificare le future mosse del consiglio di amministrazione e della direzione nei confronti di SWH e Saint-Gobain.

Il gruppo di azionisti intende sottoporre queste due proposte al voto durante la prossima assemblea generale. Da parte sua il consiglio di amministrazione esaminerà le richieste e indica che prenderà posizione al momento opportuno.

Saint-Gobain ha annunciato all'inizio di dicembre un progetto di acquisizione di Sika per 2,75 miliardi di franchi svizzeri. Nonostante l'opposizione della direzione elvetica, il gruppo francese conta di concludere l'operazione entro la fine del primo semestre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS