Sika torna a crescere: dopo un inizio d'anno al rallentatore, complice la meteo sfavorevole in Europa e in Nord America, nel secondo trimestre il fabbricante di prodotti chimici per l'edilizia e l'industria ha beneficiato dell'effetto di recupero delle attività, in particolare nei paesi emergenti. La redditività è migliorata e le previsioni per l'insieme dell'esercizio sono state confermate: notizie accolte con entusiasmo in borsa.

Fra aprile e giugno il fatturato è ha raggiunto 2,4 miliardi di franchi, l'8% in più dello stesso periodo del 2012, con punte di oltre il 15% nei mercati in forte sviluppo, comunica oggi la società con sede a Baar (ZG). Risulta quindi più che compensata la contrazione dell'1% subita nel primo trimestre: complessivamente nei primi sei mesi dell'anno la progressione delle vendite si è attestata al 4%.

L'utile netto nel secondo trimestre è salito a 141 milioni (+13%), quello operativo Ebit a 220 milioni (+11%). All'aumento dei profitti hanno fra l'altro contribuito misure mirate volte ad aumentare l'efficienza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.