Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo Sika ha nettamente aumentato la propria redditività lo scorso anno, grazie in particolare ai mercati emergenti. Il fabbricante di prodotti chimici per l'edilizia e l'industria con sede a Baar (ZG) ha registrato un utile netto in crescita del 30,9%, a 281,1 milioni di franchi, rispetto all'esercizio precedente.

A livello operativo, l'utile prima della deduzione di interessi ed imposte (EBIT) è progredito del 23,5% a 428,8 milioni di franchi, indica oggi Sika in una nota. Il fatturato, già reso noto a inizio gennaio, è salito del 5,8%, raggiungendo la cifra record di 4,83 miliardi di franchi.

L'esercizio è soddisfacente, ha dichiarato in conferenza stampa a Zurigi il Ceo del gruppo, Jan Jenisch. "Il nostro modello di crescita - ha spiegato - ci ha permesso di ottenere buoni risultati malgrado il contesto economico difficile". L'azienda ha in particolare raccolto i frutti dell'integrazione di otto acquisizioni avvenute nel 2011, alle quali se ne sono aggiunte tre concluse lo scorso anno.

Questi investimenti hanno permesso di compensare l'evoluzione negativa riscontrata in Europa. A questi si sono aggiunti effetti positivi dovuti al cambio di valute. La situazione più difficile riguarda il sud del continente, dove l'utile operativo ha subito una contrazione del 20%. Nei paesi più in difficoltà - Portogallo, Spagna e Grecia - le vendite sono diminuite di un quinto soprattutto poiché mancavano fondi per il settore delle costruzioni.

La situazione non è stata molto migliore nell'Europa del nord. I fatturati si sono contratti ma, grazie a un aumento dei prezzi e a miglioramenti a livello di efficienza, l'utile operativo in quest'area è progredito di quasi il 6%. In questo contesto difficile, i paesi emergenti hanno portato una boccata d'ossigeno, facendo registrare una progressione complessiva fatturato del 10,7% (+17% per la sola America Latina).

Fiducioso per l'esercizio in corso, Jenisch ha confermato gli obiettivi del gruppo a medio termine. Tuttavia, a causa della crisi in Eurolandia, il fatturato dovrebbe progredire fra il 4 e il 6%, e non come annunciato in precedenza nella misura dell'8-10%. È previsto anche un aumento dell'utile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS