Navigation

Sika avvia la produzione di mascherine protettive

Gli stabilimenti di Sika hanno convertito una catena di produzione. KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2020 - 12:00
(Keystone-ATS)

Sika ha avviato in Francia la produzione di mascherine protettive, destinate ai suoi dipendenti, ai clienti e ad altri interessati. Il gruppo elvetico attivo nelle specialità chimiche punta a un volume di 15'000 pezzi giornalieri.

Finora sono state prodotte 50'000 mascherine e vi sono ordinazioni per altre 165'000, spiega la società con sede a Baar (ZG) in un comunicato odierno. I materiali utilizzati sono quasi tutti fabbricati in proprio dall'azienda.

La produzione di maschere di protezione avviene dopo quella dei disinfettanti per le mani, in atto da marzo in una quindicina di stabilimenti del gruppo. Ne sono già stati fabbricati 35'000 litri. Questi nuovi campi di attività sono legati alla diffusione del coronavirus.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.